Bagnolo, un centinaio di persone alla cena per la Siria

L'appuntamento prossimo è per il 2 giugno quando sarà in programma una cena siriana al Circolo Arci Pigal preceduta da un incontro culturale

Più informazioni su

BAGNOLO (Reggio Emilia) – Un centinaio di persone ha partecipato alla cena organizzata ieri sera, al Ctl di Bagnolo, da Amar per raccogliere fondi a sostegno di un laboratorio per la costruzione di arti artificiali alla facoltà di Bioingegneria dell’Università di Damasco. Grazie a scanner e stampanti 3D il laboratorio è in grado di costruire, a basso costo, protesi personalizzate destinate ai feriti da scoppio di mine e altri ordigni esplosivi.

Jean Bassaji, presidente di Amar “ringrazia la coop e il suo presidente e il comune di Bagnolo per il sostegno dato al progetto. Un particolare grazie a Katia Pizzetti per la fatica immane fatta. Grazie per il cuoco e per tutti i collaboratori e per il macchinista dell’audio che ha fatto il miracolo sonoro. Grazie per tutti gli amici che ci stanno sempre vicino”.

L’appuntamento prossimo è per il 2 giugno quando sarà in programma una cena siriana al Circolo Arci Pigal preceduta da un incontro culturale.

Più informazioni su