In albergo di lusso con tredici carte clonate: denunciati

Nei guai due domenicani di 38 e 39 anni che si apprestavano a fare un shopping sfrenato nei negozi del centro

REGGIO EMILIA – Due domenicani, di 38 e 39 anni, sono stati denunciati con l’accusa di possesso ingiustificato ed utilizzo fraudolento di carte di credito. Ai due extracomunitari i carabinieri, oltre a sequestrare la carta di credito clonata a un cittadino americano che stavano utilizzando per saldare il conto di un lussuoso hotel del centro, hanno sequestrato anche altre 12 carte di credito in loro disponibilità la cui clonazione è al vaglio degli inquirenti.

I militari sono intervenuti martedì mattina in un hotel del centro dove i due avevano appena tentato di saldare il conto della camera facendo strisciare una carta di credito clonata, operazione che non è andata a buon fine.

I carabinieri del nucleo radiomobile, intervenuti su segnalazione giunta al 112 da parte del direttore dell’albergo, hanno bloccato i due stranieri nella hall dell’albergo. Dopo averli identificati sequestrando la carta clonata utilizzata per pagare il conto, i militari li hanno trovati in possesso di altre 12 carte di credito clonate, probabilmente da utilizzare nei negozi del centro cittadino per fare uno shopping sfrenato.