Quantcast

Un adolescente su quattro fuma cannabis

Lo svela una ricerca di Comune-Ausl: il 7 per cento dei giovani non sa che è illegale

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Sono in aumento e sempre piu’ giovani i reggiani che entrano in contatto con le droghe leggere, marijuana in particolare. Un adolescente su quattro, tra i 15 e i 19 anni, afferma infatti di aver assunto cannabinoidi. Lo rivela un’analisi condotta dalla cooperativa Cps (Centro di prevenzione sociale) insieme a Comune di Reggio Emilia e Ausl, che verra’ presentata venerdi’ 20 aprile al teatro Valli in citta’.

Sold out per l’appuntamento (riempiti tutti i 700 posti) dove nell’intera giornata, inframmezzati da brevi pezzi teatrali, si confronteranno sul tema del consumo di droga da parte dei ragazzi, medici, sociologi, educatori e pedagogisti. Ospite d’onore Umberto Galimberti. In particolare, la ricerca ha coinvolto 29 classi di 14 istituti superiori e di formazione professionale della citta’ e della provincia, per un totale di 582 questionari raccolti.

Tra le motivazioni che inducono a fumare “spinelli”, emerge soprattutto il desiderio di “provare sensazioni piacevoli” o “provare una cosa nuova”, mentre sembra meno accattivante farlo per sentirsi “grandi” o “parte di un gruppo” e per spirito di trasgressione. Inoltre l’84% dei ragazzi – questi alcuni dei dati anticipati – e’ convinto che la cannabis possa indurre dipendenza e il 66% che possa portare a comportamenti rischiosi, come il passaggio ad altre sostanze, mentre il 7% crede che la marijuana non sia illegale.

Come spiega la dirigente dei Servizi sociali del Comune di Reggio, Germana Corradini, nel 2017 sono stati seguiti 307 casi di adolescenti con vari problemi tra cui relazionali, ma anche di dipendenza da sostanze. Nelle tre strutture provinciali del Sert di Reggio Emilia, invece, sono stati seguiti 3.500 utenti, di cui circa 350 (l’11%) con problemi specifici di dipendenza dalla cannabis (spesso assunta con la cocaina). Secondo il direttore Roberto Bosi che fa una panoramica delle dipendenze in questo momento, “il consumo di eroina c’e’ sempre stato, ha avuto un aumento in questi anni ma non drammatico. Tra gli adulti la droga piu’ diffusa e’ certamente la cocaina”.

Mauro Incerti, responsabile dei progetti educativi di Cps, conclude: “Il dibattito sulla marijuana si presta spesso a strumentalizzazioni, ad esempio si dibatte per legalizzarla o meno. Con questo convegno abbiamo voluto affrontare il tema da un diverso punto di vista, a partire da cosa ne pensano i giovani”. Una precedente analisi istituzionale sul fenomeno delle droghe a Reggio Emilia, risale agli anni 90. Il programma completo del convegno del 20 aprile e’ sul sito www.unosuquattro.it.

Più informazioni su