Stazioni treni e bus, sequestrati 31 chili di marijuana

Lo spaccio è in mano ai nigeriani: dieci arresti in cinque mesi e mezzo. L'ultimo ieri

REGGIO EMILIA – Operazione della polizia “Stazioni sicure” contro il traffico di droga gestito dalla criminalità nigeriana: nelle stazioni di Reggio, di treni e bus, in 5 mesi e mezzo, sono stati sequestrati 31 chilogrammi di marijuana, 8.000 euro in contanti e sono stati arrestati 10 cittadini nigeriani.

Gli arresti sono stati tutti eseguiti nelle aree delle stazioni ferroviarie e degli autobus dove si era concentrato il traffico di stupefacente. Ieri la squadra mobile ha operato il decimo arresto e l’ennesimo sequestro di un rilevante quantitativo di marijuana.

A finire in manette un nigeriano di 31 anni, Era Aziba, che, con il treno delle 17 proveniente da Roma, è sceso ieri alla stazione di Reggio con un borsone e in piazzale Marconi è stato intercettato dalla polizia. Nella borsa c’erano due panetti da un chilo ciascuno di marijuana.