Rapina anziana che va al cimitero dal marito morto: arrestato

L’uomo condannato a 4 anni di reclusione per rapina aggravata è stato condotto in carcere dai carabinieri della stazione di Santa Croce

BAGNOLO (Reggio Emilia) – E’ finito in carcere l’uomo che aveva rapinato una anziana che era andata al cimitero di Bagnolo a trovare il marito defunto. La donna, mentre era con la figlia davanti alla tomba del coniuge, era stata avvicinata da un malvivente che le aveva intimato di consegnargli i soldi.

Viste le titubanze dell’anziana l’uomo aveva preso un mattone minacciando di spaccarle la testa se non gli fossero stati consegnati i soldi. A questo punto la figlia aveva dato al malvivente una banconota da 50 euro con quest’ultimo che, ottenuti i soldi, era balzato nella sua auto dileguandosi.

Le indagini dei carabinieri reggiani avevano portato all’identificazione del malvivente: un pregiudicato 52enne domiciliato a Reggio che era stato poi denunciato. Per quei fatti il Tribunale di Reggio, nel dicembre del 2015, lo aveva condannato a 4 anni di reclusione e 1.200 euro di multa, pena confermata in secondo grado dalla Corte d’Appello di Bologna nel novembre del 2016. La sentenza ora divenuta definitiva, ha visto l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura reggiana emettere l’ordine di carcerazione a carico dell’uomo che ieri è stato arrestato dai carabinieri e portato in carcere.