Quattro Castella, minaccia il vicino con la katana: denunciato

Minaccia aggravata e violenza privata l’accusa mossa a un 30enne reggiano dai carabinieri che sequestrano due spade giapponesi

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Un 30enne reggiano è stato denunciato dopo che aveva minacciato un vicino di casa con la sua katana. Alla base della grave intimidazione i pessimi rapporto di vicinato che, da tempo, intercorrono tra i due condomini. E’ successo sabato mattina nel cortile di un condominio di Quattro Castella dove i carabinieri sono intervenuti su input dell’operatore in servizio al 112 a cui era stata segnalata una lite condominiale.

Giunti sul posto i carabinieri hanno accertato che, poco prima, un 50enne reggiano, in compagnia del figlio minorenne, era nel giardino della sua abitazione quando ha sentito un tonfo causato da un vaso di terracotta proveniente dal balcone dei vicini. Subito dopo è sceso il vicino che, senza alcun motivo, con una katana in mano, lo ha minacciato dicendogli che gli avrebbe fatto fare la fine del vaso. Minacce dal contenuto inequivocabile proferite al vicino peraltro in presenza del figlio minorenne.

I militari sono quindi andati nell’appartamento del 30enne dove hanno trovato due spade giapponesi, una delle quali era stata utilizzata per le minacce gratuite al vicino. Le due katane sono state sequestrate e il 30enne è stato denunciato per minaccia aggravata.