Quantcast

Primo Maggio, la festa di sdoppia per attirare i giovani

Dopo il corteo e i comizi arriva da Roma il rapper Frah Quintale. Terrorismo, la Cgil contesta la stretta sulla sicurezza

REGGIO EMILIA – La festa del 1° maggio di Reggio Emilia si sdoppia e cambia veste dopo circa 20 anni. Al tradizionale corteo pomeridiano che si conclude con gli interventi dei rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, seguira’ infatti in serata – dalle 21.30 – il concerto di Frah Quintale, rapper e cantautore, che dopo essersi esibito nel pomeriggio sul palco del concertone romano di piazza San Giovanni fara’ tappa nella citta’ del Tricolore. Un cambio di passo che i sindacati hanno fortemente voluto con uno scopo preciso: avvicinare alla festa dei lavoratori anche il mondo dei giovani. Un filo, quello del concerto serale, che potrebbe essere seguito per rendere piu’ “attrattivi” anche altri eventi della memoria, come ad esempio le celebrazioni per i martiri del 7 luglio.

“Crediamo sia importante avvicinarci a quel mondo giovanile che spesso e’ piu’ difficile da raggiungere attraverso i canali tradizionali. La trasformazione del linguaggio ci impone la ricerca di nuovi modi di comunicare”, spiegano gli organizzatori della giornata, ovvero oltre a Cgil, Cisl e Uil anche Arci e Comune di Reggio Emilia che ha dato il suo patrocinio. “Abbiamo voluto puntare su un artista di talento che si sta affermando sulla scena musicale attraverso testi e musica che raccontano la vita dei ragazzi di oggi. Offrirlo gratuitamente a Reggio Emilia nella Festa dei lavoratori e’ per noi un modo simbolico di ribadire la nostra volonta’ di raggiungere tutti quei segmenti che si affacciano al mondo del lavoro e che non si sentono rappresentati dal sindacato. Un modo, un po’ diverso, per dire che ci siamo”.

A Reggio Emilia la giornata dell’1 maggio iniziera’ quindi con il tradizionale corteo per le vie del centro, in partenza alle 15 da Viale Montegrappa, a cui seguiranno, dalle ore 16, gli interventi in Piazza Martiri del 7 Luglio di Manuel Masini di Libera, Guido Mora, segretario generale Cgil Reggio Emilia, William Ballotta, segretario generale Cisl Emilia centrale, e Antonio Foccillo, segretario nazionale Uil. Dalle 17 musica con due gruppi reggiani: i Bassa padana Social Club e i multietnici Hakuna Matata. Infine dalle 21.30 il concerto di Frah Quintale, con in apertura l’esibizione di un altra band reggiana, i Gorbalove.

Stop alla vendita di bevande nei contenitori in vetro
Al fine di favorire la sicurezza in occasione del concerto del Primo maggio, previsto in piazza della Vittoria, il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi ha firmato un’ordinanza per il divieto di vendita e somministrazione di bevande di qualsiasi natura in contenitori di vetro. Il divieto, valido dalle ore 20 dell’1 maggio fino alla fine della manifestazione, riguarda tutti gli esercizi ubicati in piazza Martiri del 7 luglio e piazza della Vittoria, ed è esteso anche al consumo presso le distese autorizzate. Il rispetto dell’ordinanza verrà verificato dalla Polizia municipale e dalle Forze dell’ordine.