Quantcast

Primo Maggio, concerto gratuito del rapper Frah Quintale

Organizzato da Cgil, Cisl e Uil, con la collaborazione di Arci, si terrà dalle 21,30 in Piazza Martiri del 7 Luglio

REGGIO EMILIA – I sindacati portano in città, per il Primo Maggio, il rapper e cantautore italiano Frah Quintale che, dopo l’esibizione insieme a tanti grandi della musica sul palco del tradizionale concertone romano in Piazza San Giovanni, farà tappa a Reggio Emilia. Il concerto, gratuito, organizzato da Cgil, Cisl e Uil, con la collaborazione di Arci, si terrà dalle 21,30 in Piazza Martiri del 7 Luglio.

Spiegano gli organizzatori: “Crediamo sia importante avvicinarci a quel mondo giovanile che spesso è più difficile da raggiungere attraverso i canali tradizionali. La trasformazione del linguaggio ci impone la ricerca di nuovi modi di comunicare. Abbiamo voluto puntare su un artista di talento che si sta affermando sulla scena musicale attraverso testi e musica che raccontano la vita dei ragazzi di oggi”.

E aggiungono: “Offrirlo in gratuito a Reggio Emilia nella festa dei Lavoratori, il Primo Maggio, è per noi un modo simbolico di ribadire la nostra volontà di raggiungere tutti quei segmenti che si affacciano al mondo del lavoro – trovandosi spesso in contesti precari e poco o niente tutelati – e che non si sentono rappresentati dal sindacato. Un modo, un pò diverso, per dire che ci siamo. Siamo sul territorio e non vogliamo lasciarli soli”.

Stop alla vendita di bevande nei contenitori in vetro
Al fine di favorire la sicurezza in occasione del concerto del Primo maggio, previsto in piazza della Vittoria, il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi ha firmato un’ordinanza per il divieto di vendita e somministrazione di bevande di qualsiasi natura in contenitori di vetro. Il divieto, valido dalle ore 20 dell’1 maggio fino alla fine della manifestazione, riguarda tutti gli esercizi ubicati in piazza Martiri del 7 luglio e piazza della Vittoria, ed è esteso anche al consumo presso le distese autorizzate. Il rispetto dell’ordinanza verrà verificato dalla Polizia municipale e dalle Forze dell’ordine.