La Grissin Bon crolla nel finale contro Milano: 92-78

Prova di carattere per la Grissin Bon che si arrende alla prima della classe solo nelle battute finali del match

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Prova di carattere per la Grissin Bon che si arrende alla prima della classe solo nelle battute finali del match. A risaltare sono le prodezze di Della Valle e Reynolds. Non vi è tempo per le riflessioni, mercoledì al PalaBigi si presenterà Brescia.

Primo quarto
Sulle note dell’Inno Nazionale scende su legni del Mediolanum Forum il quintetto di Reggio Emilia che vede i volti di De Vico, Della Valle, Reynolds, Chris Wright, Julian Wright. Dinanzi loro gli occhi degli “olimpici” Cinciarini, Goudelock, Micov, Kuzminskas, Tarczewski. La Grissin Bon, avvalendosi del suo pupillo Amedeo Della Valle, mette sotto pressione la capolista tanto da aggiudicarsi il primo round avanti di un punto (15 a 16).

Secondo quarto
L’AE7 non sta di certo con le mani in mano arrivando a condurre il gioco. Dal canto suo la formazione ospite prova con tutte le proprie forze a rendere ardua la vita al blasone milanese. Obiettivo che sa di chimera dato che l’uomo chiave per Reggio Emilia, nella fattispecie A. Della Valle, viene stretto in una morsa assai asfissiante. Coach Menetti decide di spazzare via i demoni dai propri uomini richiamandoli in panchina, tempo necessario per una strigliata e… all’intervallo lungo la Grissin Bon è sotto solo di tre punti (39 a 36).

Terzo quarto
Milano parte con il piede sull’acceleratore e in poco tempo si porta sul +7 approfittando di qualche disattenzione di troppo da parte di J. Wright. Nonostante ciò Reggio Emilia ha il merito di non mollare mai, tanto da agguantare il pareggio grazie alle prodezze di Reynolds e De Vico, ma la prima della classe ha quel quid in più che le consente di aggiudicarsi il terzo atto sul parziale di 64 a 59.

Quarto quarto
Il ventesimo sigillo di Della Valle e i punti messi a segno da Reynolds e White consentono ai reggiani di giocarsela punto a punto sino al trentacinquesimo minuto. Poi, la superiorità tecnico/fisica dell’Armani Jeans prevale, tant’è che i padroni di casa decidono di inabissare gli avversari sino alla profondità massima di -14 (92 a 78).

Il tabellino

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA: 92 – 78

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO: Giardini, Goudelock 15, Tarczewski 9, Pascolo 10, Bertans, Kuzminskas, Cusin, Abass 5, Micov 17, Cinciarini 9, Jerrells 12, Gudaitis 13. Allenatore: Pianigiani.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Candi, Della Valle 20, J. Wright 8, White 7, Bonacini, Markoishvili 2, C. Wright 10, Cervi 5, Reynolds 18, De Vico 8. Allenatore: Menetti.

Arbitri: Seghetti, Aronne, Calbucci.

Parziali: 15 – 16; 24 – 20; 25 – 23; 28 – 19.

Note: al 25’ fischiato fallo tecnico a Reynolds. Tiri da due: AE7 Milano 27/38, Grissin Bon Reggio Emilia 23/46; tiri da tre: AE7 Milano 9/25, Grissin Bon Reggio Emilia 8/23; tiri liberi: AE7 Milano 11/13, Grissin Bon Reggio Emilia 8/8.

Più informazioni su