Quantcast

Ex Reggiane, la Lega provoca: “Il Pd scopre il degrado dopo la batosta elettorale”

Melato: "E' grottesco sentire i Dem che parlano attestandosi il primato della segnalazione del problema"

REGGIO EMILIA – “Arrogarsi il primato di aver sollevato per primi il problema appare quanto mai grottesco”. E’ l’affondo di Matteo Melato, responsabile sicurezza della Lega di Reggio Emilia, sulle due ordinanze emesse ieri dal sindaco Luca Vecchi contro il degrado dell’area Ex Reggiane.

“Per mesi e mesi – ricorda Melato – la Lega ha denunciato con comunicati e tramite la sua pagina Facebook quello che accadeva al suo interno e la stessa Giunta ha snobbato il problema fin ad arrivare ad una situazione ormai esplosiva dato che nella zona, negli ultimi giorni, si sono susseguite aggressioni fin ad arrivare addirittura a degli spari facendo ipotizzare uno smercio illegale di armi”.

Ribadisce quindi l’esponente del Carroccio: “Noi abbiamo chiesto per primi di ripulire e sgomberare ed espellere i clandestini che occupavano illegalmente l’area e il Pd se ne e’ sempre fregato senza neanche un cenno di presenza e valutazione del problema. L’ultima nostra richiesta risale addirittura a sette mesi fa a cui la giunta e il sindaco non hanno mai risposto anzi gli interventi fatti hanno sempre sminuito il problema sicurezza in citta’”. Insomma, chiude Melato, “ci e’ voluta una batosta elettorale storica per far aprire gli occhi al Pd”.