Donati alla Caritas i vestiti contraffatti sequestrati

Iniziativa della Finanza che incassa il plauso del vescovo

REGGIO EMILIA – Per una volta giubbotti, jeans e scarpe con marchi contraffatti, invece di danneggiare i commercianti onesti, potranno essere utili alle persone in difficolta’. La Guardia di Finanza di Reggio Emilia ha infatti donato alla Caritas numerosi capi di abbigliamento con griffes non originali, sequestrati sul territorio in occasione dei mercati settimanali.

Si tratta complessivamente di oltre 50 pezzi che erano destinati alla distruzione ma, su iniziativa delle Fiamme Gialle, e con il parere favorevole della Procura reggiana, sono stati donati all’ente diocesano.

Il materiale e’ gia’ stato consegnato. Soddisfatto della donazione anche il vescovo Massimo Camisasca che ringraziando i finanzieri commenta: “Questo gesto e’ un segno di una reale collaborazione, di fronte alla necessita’ della nostra gente, che stringe in connessione autorita’ e comunita’”.