Quantcast

Degrado Reggiane, in arrivo due ordinanze

Il sindaco Vecchi: "Grazie agli investimenti la situazione non è peggiorata"

REGGIO EMILIA – Tra oggi e domani il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi emanera’ due ordinanze per affrontare la situazione di degrado e illegalita’ presente in alcuni stabili dismessi dell’area delle ex Reggiane, che offrono riparo a circa una novantina di senzatetto in gran parte stranieri. Il tema e’ stato trattato anche nell’ultima riunione in prefettura del comitato cittadino per l’ordine e la sicurezza, mentre l’annuncio dei nuovi provvedimenti arriva da Vecchi questa mattina.

In particolare la prima ordinanza disporra’ una pulizia generale di tutta l’area, facendo seguito ai lavori di bonifica degli anni scorsi. Nei prossimi mesi invece – prevede l’altro atto – saranno sbarrati una serie di accessi agli immobili per evitare che ai vecchi occupanti abusivi se ne sostituiscano di nuovi. Il tutto, spiega il sindaco, accompagnato “da un percorso con il mondo del terzo settore, gia’ avviato, per trovare gradualmente una sistemazione dignitosa alle persone li’ insediate”.

Prosegue Vecchi: “Quando tre anni e mezzo fa abbiamo iniziato con i progetti di riqualificazione delle Reggiane la situazione di degrado presente non era inferiore a quella attuale e aggiungo che se non ci fossero stati tutti questi investimenti sarebbe stata anche peggiore”.

Il sindaco rivendica inoltre: “Noi non abbiamo girato la testa dall’altra parte ne’ promesso la luna. Ma abbiamo detto che ci faremmo fatti carico di questa situazione delicata e la stiamo gestendo mettendoci la faccia”. Si tratta, conclude il primo cittadino, “di una situazione complessa che necessita da un lato di un lavoro per il ripristino della legalitaa’, ma mantenendo anche un certo tasso di umanita’. Cosi’ stiamo lavorando sul quartiere di Santa Croce e delle Reggiane, prendendoci cura non solo dei muri ma anche delle persone”.