Credem, cambio al vertice: nuovo presidente

Lucio Iginio Zanon di Valgiurata sostituisce Giorgio Ferrari rimasto in carica oltre 30 anni. Vicepresidente Luigi Maramotti

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Cambio al vertice di Credem. Il nuovo presidente è Lucio Iginio Zanon di Valgiurata (foto) che sostituisce il presidente uscente Giorgio Ferrari rimasto in carica oltre 30 anni. Vice presidente vengon eletti Enrico Corradi e Luigi Maramotti.

L’assemblea degli azionisti di Credem ha poi approvato ieri il bilancio 2017 e la distribuzione di un dividendo di 0,20 euro per azione, in crescita del 33% rispetto al precedente esercizio. La cedola, con data di stacco 14 maggio 2018, sarà messa in pagamento a partire dal 16 maggio 2018 (record date 15 maggio 2018); il monte dividendi complessivo ammonta a 66,2 milioni di euro per un totale di 165,5 milioni di euro di dividendi distribuiti negli ultimi tre anni.

L’assemblea ha inoltre nominato con il sistema del voto di lista, il consiglio di amministrazione per gli esercizi 2018 – 2019 – 2020. Gli amministratori eletti sono: Claudia Alfieri, Riccardo Bruno, Enrico Corradi, Giorgio Ferrari, Giorgia Fontanesi, Luigi Maramotti, Alessandro Merli, Ernestina Morstofolini, Benedetto Giovanni Maria Renda, Paola Schwizer, Giovanni Viani, Lucio Igino Zanon di Valgiurata.

In conformità alle disposizioni di vigilanza in materia, l’assemblea ha approvato anche la politica di remunerazione di Gruppo attuata nel 2017 e quella proposta per il 2018 che definisce i principi e le caratteristiche dei programmi di remunerazione a favore degli esponenti aziendali, dei dipendenti e dei collaboratori della banca e delle Società del Gruppo. Sono stati inoltre approvati i piani di compensi basati su azioni rivolti al personale più rilevante, i cui dettagli sono stati oggetto di comunicazione il 15 marzo scorso in occasione dell’approvazione del progetto di bilancio 2017 e sono consultabili sul sito www.credem.it.

 

 

Più informazioni su