Il Comune vende azioni Iren per 3,9 milioni

Ridimensionato il pacchetto previsto per il 2018 di dieci milioni: messi sul mercato 3,9 milioni di titoli

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Dando seguito alla delibera approvata dal Consiglio comunale lo scorso 22 dicembre, il Comune di Reggio Emilia si appresta a vendere nel 2018 una parte delle proprie azioni Iren, tra quelle non vincolate dal patto di sindacato che assicurano il controllo pubblico della multiutility. Si tratta pero’ non piu’ del pacchetto di 4,3 milioni di azioni pari al valore presunto di 10 milioni, inizialmente previsto, ma di una quota minore.

Cioe’ di 1,7 milioni di azioni per la cui vendita si prevede di non scendere sotto i 2 euro e 30 per ciascun titolo, totalizzando quindi un introito stimato di circa 3,9 milioni. E’ tutto nero su bianco in una delibera approvata ieri dalla giunta comunale. L’operazione, attuata per finanziare gli investimenti sulla citta’ nel 2018, non e’ “un allontanamento” dall’azienda e non influisce sul ruolo di governance pubblica esercitato dall’amministrazione, aveva spiegato nei mesi scorsi il sindaco Luca Vecchi.

Il Comune di Reggio Emilia detiene nello specifico in Iren, multiutility quotata in Borsa, una quota di azioni del 7,16 %. Si tratta di oltre 91 milioni di azioni di cui 67 bloccate e 23 milioni circa cedibili.

Più informazioni su