Area Reggiane, i Civici: “Il Comune ospiterà clandestini?”

Il consigliere Rubertelli pressa la giunta: "Situazione inaccettabile, ma non nuova"

REGGIO EMILIA – “Eventuali senzatetto clandestini finiranno in strutture comunali?”. Se lo chiede Cinzia Rubertelli, capogruppo di Alleanza civica in Consiglio comunale a Reggio Emilia, alla luce del piano annunciato dal sindaco Luca Vecchi per sanare il degrado nell’area ex Reggiane.

“Posto che parliamo di un’area privata e il proprietario ha la responsabilita’ sui propri beni, ma il primo cittadino puo’ avere potere di ordinanza in casi gravi e specifici”, Rubertelli chiede tuttavia: “Lo Stato puo’ chiedere al Comune di dare ospitalita’ a eventuali stranieri clandestini? E il Comune puo’ farlo? Perche’ pare che sia proprio questo lo status di molti di coloro che vivono alle ex Reggiane”.

Secondo la civica, infatti, “circolano in queste ore in citta’ voci secondo le quali autorita’ dello Stato – non e’ chiaro se Prefettura o Questura – avrebbero chiesto al Comune di ospitare gli stranieri presenti alle ex Reggiane”. Per la consigliera, comunque “la situazione (non nuova) di degrado e insicurezza in cui versa l’area non e’ accettabile, da tanti punti di vista: umano, igienico, della sicurezza pubblica e della legalita’”.