Ai domiciliari per furto evade per andare a rubare: filmato e denunciato

Il furto ripreso dalla telecamera dell’abitacolo del camion dove il ladro si era intrufolato per rubare cellulare e portafoglio ad un camionista

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – Il fatto che si trovasse ai domiciliari, per scontare una condanna definitiva di oltre un anno per reati contro il patrimonio, non gli ha impedito di andare nella zona industriale del comune di Cavriago e consumare un furto ai danni di un camionista.

Un colpo che sarebbe finito molto probabilmente nel meandro dei casi irrisolti se non vi fosse stata la telecamera installata nell’abitacolo del camion che ha ripreso tutte le fasi del colpo immortalando il volto del ladro. Un volto noto anche agli stessi carabinieri di Cavriago che, una volta visionato il filmato, consegnato ai carabinieri dal derubato, hanno riconosciuto il ladro in un pregiudicato reggiano che, peraltro, era dal novembre dell’anno scorso ai domiciliari, perché deve scontare una pena per oltre un anno di reclusione per reati contro il patrimonio.

I carabinieri hanno così denunciato, con l’accusa di furto aggravato ed evasione, un 45enne pregiudicato residente a Reggio Emilia. Il 45enne, come ampiamente documentato dalle telecamere installate nel camion, approfittando del fatto che il camionista era impegnato nelle operazioni di scarico di merce in un’azienda di via Costituzione a Cavriago, si è avvicinato al camion fingendo di fare una telefonata.

Assicuratosi di non essere visto ed ignaro della presenza della telecamera che stava immortalando ogni suo movimento, il ladruncolo si è arrampicato guardando attraverso il vetro l’interno dell’abitacolo del camion. Quindi ha forzato lo sportello ed è entrato rubando un cellulare e un portafoglio con dentro un centinaio di euro e i documenti del camionista per poi dileguarsi.

Il derubato, terminate le operazioni di scarico, quando è salito sul mezzo si è accorto del furto. Con il Cd, contenente il filmato che riprendeva il ladro, si è quindi presentato ai carabinieri del suo paese, in provincia di Bologna, e ha sporto denuncia. Gli atti, comprensivi del supporto informatico, sono stati trasmessi ai carabinieri di Cavriago che hanno riconosciuto il ladro e lo hanno denunciato per evasione e furto.