“Vai a letto con mia sorella”, lite con il marito: arrivano i carabinieri

I carabinieri sono intervenuti in una abitazione del capoluogo in seguito a un acceso diverbio tra moglie e marito

REGGIO EMILIA – I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio, su richiesta di una donna, sono intervenuti ieri pomeriggio in una abitazione del capoluogo in seguito a un’accesa lite tra la richiedente e il marito. Lei, sospettando che il marito se la intendesse con la sorella, aveva deciso di andare via di casa e, per questo, dovendo prendere i suoi effetti personali, si è rivolta ai carabinieri.

I militari dopo aver dedicato tanto tempo all’ascolto delle ragioni della donna che accusava il marito di tradirlo con sua sorella, arrivando perfino a dargli uno schiaffo per l’ipotizzato tradimento, sono riusciti a calmarla: sotto lo sguardo dei militari la donna, grazie alla mediazione dei carabinieri, ha preso i suoi effetti personali e poi è uscita ribadendo la sua certezza nel tradimento del marito che, passivamente, ha subitol’ira della moglie negando insieme alla cognata, che ospitava, di tradire la moglie.