Tutino (Leu): “Nostro progetto esce ridimensionato”

L'assessore e candidato reggiano: "Non disperderei i 14mila voti reggiani, ora ripartiamo da lì"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “La sinistra ne esce sconfitta, il nostro progetto ridimensionato. Ci sara’ modo e tempo perche’ ciascuno di noi rifletta e tragga le proprie conclusioni (io lo faro’, anche a livello personale), ma nel frattempo voglio dire grazie a tutte le persone che ci hanno sostenuto in questa campagna elettorale”. Cosi’ Mirko Tutino, assessore all’Ambiente del Comune di Reggio Emilia e candidato per Liberi e Uguali nel collegio uninominale “17” per la Camera, dove ha incassato 6342 voti, pari al 5,46%.

L’assessore, fa pero’ notare che il progetto di Liberi e Uguali e’ stato votato da “quasi 14.000 persone nella nostra provincia” e conclude: “È un patrimonio da non disperdere. Qualsiasi nuovo percorso ripartira’ da li'”. Intanto, proprio nel collegio di Tutino, si afferma il ministro uscente Graziano Delrio, che stacca per quasi 10.000 voti la candidata del M5s Maria Edera Spadoni, quando mancano da scrutinare 15 sezioni.

Nel collegio di Scandiano per la Camera conquista l’elezione la deputata uscente Antonella Incerti, con uno scarto di quasi 3000 voti sualla candidata del M5s Rossella Ognibene. Nel collegio “6” per il Senato e’ invece sfida aperta tra la dem Vanna Iori e la leghista Claudia Bellocchi. Quando mancano i dati di 16 sezioni la deputata del Pd e’ a quota 81.529 preferenze, contro le 78.422 dell’esponente del Carroccio.

Nel collegio reggiano 7 che comprende Parma, infine, vince e viene eletta la leghista Maria Saponara con il 31,8% dei voti, contro i 31,3 del senatore parmigiano del Partito democratico Giorgio Pagliari.

Più informazioni su