Strade, nel 2017 calano gli incidenti ma non i morti

I rilievi post sinistri saranno più veloci grazie al Top Crash donato da Enel alla polizia

REGGIO EMILIA – Sono calati nel 2017 gli incidenti sulle strade reggiane anche se, rispetto al 2016, il numero delle persone decedute e’ rimasto invariato (otto). A fornire i dati e’ oggi nel corso di un convegno l’ispettore superiore della Polizia stradale Robert Barbieri, informando che l’anno scorso sono stati rilevati 371 incidenti, di cui otto mortali, 172 con feriti e 191 con soli danni. Nel 2016 erano stati rilevati 247 incidenti con feriti, 230 con solo danni e 8 sinistri mortali.

Nel corso del convegno è stato presentato anche il “Top crash”, un sistema innovativo che riduce notevolmente i tempi di rilevamento degli incidenti stradali fornendo una riproduzione in tempo reale del rilievo planimetrico, accorciando anche i tempi per riportare il traffico alla normalita’. Nelle prossime settimane la Polizia stradale di Reggio Emilia ne avra’ uno a disposizione, donato oggi dalla societa’ del gruppo Enel E-Distribuzione. L’occasione e’ stata fornita dall’ultimo degli otto incontri del progetto di Enel e Polizia di Stato sulla “Sicurezza stradale” che ha riunito, al centro Loris Malaguzzi di Reggio oltre 350 tra tecnici ed impiegati di E-Distribuzione dell’Emilia Romagna.

“La sicurezza e la salute sul lavoro – spiega il responsabile di E-Distribuzzione per Emilia-Romagna e Marche Leonardo Ruscito – rappresentano una priorita’ per l’azienda e da alcuni anni ci siamo fortemente impegnati ad affrontarla con un approccio sempre piu’ operativo, focalizzato e vicino al campo di azione”. La collaborazione con Enel, aggiunge il commissario capo della Polstrada reggiana Ettore Guidone, “rientra nelle attivita’ che impegnano la Polizia Stradale nella prevenzione dell’incidentalita’ stradale con incontri rivolti agli utenti della strada, affinche’ prendano consapevolezza delle regole da seguire per garantire la migliore sicurezza di tutti”.