Si costruisce una nuova carta di identità: denunciato

Un egiziano, che aveva anche il permesso di soggiorno scaduto, aveva cercato di prelevare soldi da una carta prepagata utilizzando il documento falso

REGGIO EMILIA – Un cittadino egiziano, con permesso di soggiorno scaduto, non disponendo di un documento che potesse consentirgli di prelevare danaro da una carta prepagata, ritrovando una sua vecchia carta d’identità di cui aveva smarrito la foto, anziché andare nei competenti uffici demografici per ottenerne il duplicato, ha pensato bene di “rivitalizzarla” apponendovi una sua fototessera recente.

L’improvvisato “ufficiale d’anagrafe” non aveva fatto i conti con la solerzia di un impiegato dell’ufficio postale il cui occhio esperto ha individuato le irregolarità nel documento esibito. La situazione ha insospettito l’addetto alle Poste che ha chiamato i carabinieri. Questi, accertate le effettive irregolarità sul documento in possesso dello straniero, lo hanno portato in caserma per gli accertamenti del caso.

L’egiziano è stato denunciato per falso in atto pubblico e poi, al termine delle formalità di rito, è stato mandato negli uffici competenti per regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale dato che il suo permesso di soggiorno è scaduto.