Scuola, Unindustria: “Bene più iscritti ai tecnici”

Il presidente Severi: "Ma le cifre sono ancora molto al di sotto delle attese delle aziende"

REGGIO EMILIA – L’aumento di iscrizioni nelle scuole superiori tecniche di Reggio Emilia viene accolto da Unindustria come “una buona notizia perche’ registra un riequilibrio verso l’istruzione tecnica, anche se si attesta ancora al di sotto delle attese delle imprese alla continua ricerca di giovani talenti specializzati”.

A dirlo e’ il presidente degli industriali reggiani Mauro Severi, commentando i dati diffusi ieri dalla Provincia, che vedono a livello provinciale un picco di neoiscritti (95) all’istituto tecnico Nobili, con una forte crescita degli indirizzi meccanico (85 matricole) ed elettronico (38) e 75 iscritti in piu’ ai licei scientifici. A cui vanno aggiunti i 25 studenti che hanno scelto il corso reggiano per tecnico superiore in sistemi meccatronici di Its Maker.

“Siamo lieti – prosegue Severi – che studenti e genitori abbiano raccolto gli appelli lanciati dal nostro sistema associativo a rivalutare il ruolo dell’istruzione tecnico-scientifica. Ritengo che, a favorire questo nuovo interesse, abbia giocato sicuramente l’ampliamento dell’offerta formativa portata avanti per far incontrare la formazione scolastica con le vocazioni economiche del territorio”. I percorsi tecnici, sottolinea infine Severi, “danno la liberta’ agli studenti di scegliere se cogliere immediatamente le opportunita’ offerte dal mondo del lavoro oppure proseguire il proprio percorso formativo all’universita’ e i giovani possono essere il vero motore del cambiamento”.