Quantcast

Rompe le costole alla compagna, denunciato un 47enne

I carabinieri di Cadelbosco Sopra hanno eseguito il provvedimento di allontanamento dell'uomo da casa. La vittima, che nell’ultima aggressione ha riportato 30 giorni di prognosi, non ha mai denunciato le violenze

CADELBOSCO SOPRA (Reggio Emilia) – Vessazioni psicologiche, botte, insulti e minacce alla compagna, tanto da romperle due costole. Alla base delle violenze dell’uomo, che avvenivano con cadenza settimanale, improvvisi scatti d’ira che si verificavano regolarmente quando beveva troppo. Per questi episodi un 47enne residente in un comune della bassa reggiana è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate dai carabinieri di Cadelbosco Sopra.

La Procura, condividendo con le risultanze investigative dei carabinieri, ha richiesto e ottenuto dal gip del Tribunale di Reggio l’applicazione, nei confronti dell’uomo, della misura cautelare coercitiva dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento dalla compagna.

A lu si attribuiscono, dall’estate del 2017, maltrattamenti abituali alla moglie che consistevano nel picchiarla con schiaffi e pugni al volto, con una frequenza di almeno una volta alla settimana. Oltre all’alcol, di cui l’uomo fa un uso eccessivo, alla base delle violenze la convinzione maturata dal 47enne che la compagna non fosse una brava donna di casa. In un’occasione le violenze hanno causato la donna lo scheggiamento degli incisivi e la frattura di due costole.

Per non farla andare in ospedale, dove è stata accompagnata da un’amica, il compagno dopo le violenze le aveva sottratto le chiavi della macchina. La vittima non ha mai denunciato le violenze.