Novellara, profugo arrestato per spaccio sul treno degli studenti

Un 21enne gambiano è stato arrestato dai carabinieri che gli hanno sequestrato quattro dosi di marijuana

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Fermato dai carabinieri di Novellara alla stazione ferroviaria del paese mentre scendeva da treno, carico di studenti che tornavano a casa dopo la scuola, ha cercato di depistare i controlli dichiarandosi profugo e fornendo false generalità. I carabinieri di Novellara si sono però subito insospettiti, perché il volto del ragazzo assomigliava molto a quello di un profugo gambiano che, con altre generalità, nel dicembre del 2016 era stato denunciato dagli stessi carabinieri novellaresi per detenzione ai fini di spaccio si stupefacenti.

L’esito degli accertamenti sulle impronte del fermato ha dato ragione ai carabinieri che, visto che si trattava della stessa persona gravata da precedenti specifici per droga, lo hanno perquisito e gli hanno trovato negli slip 4 dosi di marijuana già confezionate e pronte allo spaccio. L’epilogo dei controlli è culminato con l’arresto del 21enne Malick Sain gambiano.

Secondo i carabinieri la droga era destinata agli studenti. Il 21enne è anche accusato di false dichiarazioni sulla propria identità personale.