Quantcast

Farm Service, il sindaco: “Chiesta documentazione ad Arpae”

Il primo cittadino: "Avviato l’iter per un riesame complessivo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale". Sit in dei cittadini davanti all'azienda, la procura apre un'indagine

REGGIO EMILIA – “La vicenda della Farm Service è all’attenzione di questo Comune da ben prima dei recenti fatti di cronaca che sono stati riportati dai media locali; prova ne sono i numerosi atti amministrativi svolti in questi anni: soltanto ultimi in ordine cronologico le sedute di Commissione e di Consiglio comunale svoltesi a proposito della Mozione di iniziativa popolare proposta e discussa in Sala del Tricolore”.

Lo afferma il sindaco Luca Vecchi che interviene sullo sversamento di sangue in un canale irriguo a Roncocesi proprio dietro la sede della Farm Service. I vertici della azienda saranno convocati in municipio e ascoltati in commissione. Nei giorni scorsi i dipendenti della ditta hanno inviato una lettera ai giornali in cui, sostanzialmente, hanno difeso l’azienda in cui sono impiegati e il loro lavoro.

Continua il sindaco: “In riferimento agli sversamenti registrati alcuni giorni fa sono in corso, da parte delle autorità competenti, verifiche puntuali ed accurate su quanto accaduto. Nei giorni scorsi, in qualità di autorità locale competente per gli aspetti sanitari, ho scritto ad Arpae chiedendo documentazione relativa a questo episodio per poter aver tutti gli elementi in forma ufficiale tali da avvalermi, se necessario, della possibilità prevista dalla normativa vigente di richiedere ad Arpae stessa che sia avviato l’iter per un riesame complessivo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale in possesso dell’azienda, con due anni di anticipo rispetto alla scadenza naturale (2020)”.

Conclude Vecchi: “Sulla Farm Service riteniamo si debbano creare inderogabilmente le migliori condizioni sul piano ambientale e di contesto perché possano coesistere tanto uno stabilimento produttivo e i relativi posti di lavoro, così come la residenza e la possibilità da parte di chi vive e frequenta quel luogo di fruirne in modo salubre”.

Intanto oggi pomeriggio un centinaio di residenti di Roncocesi e Cavazzoli ha organizzato un sit-in di protesta davanti ai cancelli della Farm Service. Arpae, nel frattempo, ha portato la documentazione raccolta durante i sopralluoghi nell’azienda in procura e i magistrati hanno aperto un’indagine.