Unieco e Recos, oltre 350mila euro di imposte e tasse non pagate

Mancati versamenti di Imu e Tasi per la coop edile e la ditta di costruzioni che ha costruito il Business Park. Il Comune cerca di recuperare i crediti

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La crisi dell’edilizia continua a dispiegare i suoi effetti sulle finanze comunali. Il fallimento e la liquidazione coatta di Recos- Reggiana Costruzioni srl (la ditta che ha costruito il Business Park di via Pansa) e di Unieco ha lasciato sul campo un mancato pagamento contributivo, in termini di Imu (la vecchia Ici) e Tasi (Tassa sui servizi indivisibili), pari ad oltre 350mila euro.

In particolare Recos-Reggiana Costruzioni Srl, fallita il 17 ottobre scorso, deve ancora pagare 303.190 euro, complessivamente, al Comune di Imu relativamente agli anni dal 2012 al 2017 e di Tasi per quel che riguarda gli anni dal 2014 al 2017.

Unieco, in liquidazione coatta dal 7 aprile 2017, deve invece versare al Comune 58.936 euro di Imu e 1.809 euro di Tasi. La cooperativa di costruzioni si è dimenticata anche di pagare una multa da 449 euro per contravvenzioni al codice della strada.

Il Comune presenterà quindi domanda di insinuazione allo stato passivo per cercare di recuperare, almeno in parte, questi crediti.

Più informazioni su