Quantcast

Sicrea group sbarca in Puglia con due progetti

Due incarichi dalla società di gestione Acquedotto Pugliese spa a Taranto e a Barletta-Andria-Trani. Lavori triennali per un valore complessivo di 5,6 milioni di euro

REGGIO EMILIA – Un nuovo importante traguardo per Sicrea Group. L’azienda di costruzioni emiliana si è aggiudicata due incarichi di manutenzione ed efficientamento delle reti da Acquedotto Pugliese spa (Aqp), l’infrastruttura pubblica di approvvigionamento idrico-potabile della Regione Puglia, la più grande realtà del servizio idrico integrato del Sud Italia e tra i maggiori player in Europa.

“Questi due incarichi rappresentano un valore aggiunto importante per Sicrea Group – commenta il direttore commerciale del gruppo Mirco Villa – Si tratta di lavori significativi, per un valore complessivo di 5,6 milioni di euro, su opere infrastrutturali strategiche per il territorio pugliese”.

Il progetto nasce dall’esigenza di Aqp di garantire il corretto funzionamento delle opere di acquedotto e fognatura di Taranto e Barletta. “Conferme molto importanti per noi – prosegue Villa – che ripagano l’impegno profuso dalla nostra struttura tecnica e dall’area commerciale. Quello dell’efficientamento delle reti è un settore strategico, nel quale stiamo ottenendo risultati che premiano i nostri investimenti”.

Le opere oggetto dell’intervento riguardano per l’acquedotto gli impianti di allacciamento di utenza, reti urbane, suburbane, serbatoi, impianti di sollevamento, compresa ogni opera d’arte connessa e/o di pertinenza. Per quanto concerne la fognatura, ambito di intervento sono gli impianti di allacciamento di utenza, reti urbane nere e miste, collettori esterni e di collegamento, scarichi di troppo pieno o di by-pass inseriti nel sistema di collettamento, emissari e impianti di sollevamento, compresa ogni opera d’arte connessa e/o di pertinenza.

Tra le azioni più significative intraprese da Aqp, la realizzazione di un innovativo sistema di telecontrollo delle reti che garantisce una gestione razionale della risorsa disponibile, un piano straordinario di ricerca delle perdite e di risanamento delle reti, la realizzazione di dissalatori, potabilizzatori e nuove condotte adduttrici. In quest’ambito è necessario effettuare lavori di manutenzione (a guasto e programmati), nel rispetto dei tempi stabiliti dalla “Convenzione per la Gestione del Servizio Idrico Integrato”. È altresì fondamentale eseguire lavori di manutenzione straordinaria, di pronto intervento sulle opere di fognatura, pulizia delle griglie degli impianti di sollevamento fognari e sanificazione delle reti fognarie.