Parma capitale della cultura 2020, battuta Reggio

L'annuncio è stato dato dal ministro Franceschini: nella città ducale arriverà un milione di euro dal ministero per l'attuazione del progetto presentato con la candidatura

REGGIO EMILIA – È Parma la capitale italiana della cultura del 2020. Lo ha annunciato il ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali e del Turismo, Dario Franceschini, subito dopo aver ricevuto la busta con il nome della vincitrice dal presidente della Giuria, Stefano Baia Curioni. Le dieci candidate erano: Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso. Parma ricevera’ un milione di euro dal ministero per l’attuazione del progetto presentato con la candidatura.

“Sono contento che tre citta’ dell’Emilia fossero in finale, noi abbiamo gia’ una Destinazione turistica e abbiamo detto che vogliamo lavorare insieme per esprimere le peculiarita’ del territorio. Questo deve essere un cambio di passo della politica”. Lo dice Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, proclamata oggi capitale italiana della cultura 2020. Il primo cittadino, dunque, conferma il “patto di mutuo soccorso” stretto con Piacenza e Reggio Emilia, in base al quale la citta’ vincitrice avrebbe aiutato le altre du e- tutte fanno parte della stessa Destinazione turistica Emilia – ad aumentare l’attrattivita’ dei propri territori.