Minorenne rapinato in piazza della Vittoria, tunisino arrestato

Fa parte di un gruppo di giovani che, da gennaio, aggrediscono i coetanei. Si cerca il complice

REGGIO EMILIA – Un tunisino irregolare, di 19 anni, M.S., è stato arrestato giovedì scorso dalla polizia per rapina nei confronti di un minorenne reggiano a cui aveva rubato il cellulare in piazza della Vittoria. Domenica scorsa un diciassettenne reggiano stava camminando nella piazza quando è stato avvicinato da due giovani che gli hanno strappato di mano il telefono. Alle rimostranze del ragazzo, uno dei due aggressori ha reagito violentemente tirandogli uno schiaffo. Poi i rapinatori sono fuggiti.

La squadra mobile ha iniziato subito le indagini che hanno portato all’identificazione di uno dei due autori della rapina, grazie anche alla preziosa collaborazione della parte offesa. Il pm titolare delle indagini ha chiesto e ottenuto dal Gip la misura cautelare in carcere nei confronti del tunisino, peraltro già gravato da precedenti specifici.

L’operazione in parola è un primo tassello di un’operazione volta a identificare e consegnare alla giustizia un gruppo di giovani, a composizione varabile e spesso di origine straniera, che si è reso responsabile in gennaio di alcuni episodi di aggressione a danno di coetanei che, a volte, sono sfociate in rapine.

La polizia ha diffuso la foto del rapinatore, perché l’ipotesi è che il giovane tunisino possa avere commesso rapina anche a danno di altri soggetti che in questo modo potrebbero riconoscerlo. Questo potrebbe favorire anche l’identificazione del complice. Chi riconoscesse l’arrestato e fosse in grado di riferire elementi in ordine a frequentazioni ed amicizie potrà farlo, anche in modo riservato, alla mail mailto: squadramobile.re@poliziadistato.it