Gattatico, botte alla moglie davanti ai bambini: arrestato

In manette un 37enne che, prima di essere portato in carcere dai carabinieri, le ha detto: “Anche se mi denunci e mi mandi in carcere quando esco ti uccido”

Più informazioni su

GATTATICO (Reggio Emilia) – “Anche se mi denunci e mi mandi in carcere quando esco ti uccido”. Botte alla moglie anche davanti ai bambini in lacrime. Un 37enne di Gattatico è stato arrestato ieri sera dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce. Ieri il 37enne, per un banale litigio, l’ha colpita ripetutamente con una lunga serie di schiaffi al volto, fino ad arrivare a stringergli con forza il collo rischiando di strozzarla.

La donna, con un braccio, è riuscita a gettare a terra uno specchio dell’androne ed è riuscita a divincolarsi scappando e trovando rifugio, con i suoi bambini che in lacrime hanno assistito al pestaggio, dalla vicina dove veniva trovata dai carabinieri con il volto tumefatto. I militari sono arrivati sul posto e hanno chiamato il 118 che ha inviato i soccorritori che hanno curato la donna (per lei prognosi di 6 giorni per trauma all’emivolto sx con ematoma), mentre l’uomo è stato arrestato.

Come poi accertato dai carabinieri quello di ieri, purtroppo, non sarebbe stato l’unico caso di violenza subito dalla donna: ci sarebbero nel recente passato almeno altri tre gravi episodi che la donna non aveva mai denunciato per paura che il marito la uccidesse, come peraltro ha detto alla donna prima di lasciare la casa quando è stato portato in carcere.

Più informazioni su