Furti di bici nelle scuole, arrestato un 40enne

Sorpreso al polo scolastico Makalle’: fermato dai carabinieri con due biciclette rubate. Aveva con sé cesoie e tronchesi per spaccare le catene. Prima aveva tentato di rubare alla Filippo Re

REGGIO EMILIA – Furti di bici nelle scuole, un 40enne reggiano disoccupato, è stato arrestato ieri mattina dai carabinieri vicino al polo scolastico di via Makallè. L’uomo, che è stato sorpreso dai carabinieri con due bici rubate, aveva con sé cesoie e tronchesi per spaccare le catene. Prima aveva tentato di rubare alla Filippo Re.

I carabinieri sono intervenuti ieri dopo varie segnalazioni telefoniche che riferivano della presenza di un uomo che cercava di rubare le biciclette parcheggiate dagli studenti vicino all’istituto superiore Filippo Re. Segnalazioni importanti che hanno permesso alle pattuglie di entrare in possesso della descrizione del ladro. Al polo di via Makallè, i militari hanno fermato un sospetto corrispondente per descrizione al ladro che aveva tentato di rubare biciclette alla Filippo Re.

Era in sella a una mountain bike Atala e, a mano, conduceva anche una bicicletta da donna. Nascondeva nella manica sinistra del giubbotto indossato una tenaglia e, all’interno dei pantaloni, una cesoia. I due arnesi sono stati sequestrati, mentre i successivi accertamenti hanno appurato che la bicicletta da donna era stata appena rubata, dopo averne rotto la catena, dal cortile del vicino complesso scolastico di via Makallè ai danni di una studentessa a cui è stata restituita.

L’altra bicicletta è stata sequestrata in attesa di individuare lo studente proprietario che, ancora, non ha sporto denuncia. Si sta ora indagando per capire se l’uomo, come sospettano i carabinieri, abbia compiuto altri furti che hanno creato allarme tra gli studenti tanto da indurre alcuni dirigenti scolastici a scrivere alle forze di polizia per chiedere maggiori controlli nella zona.