Elezioni, l’Aser ai partiti: “Paga giornalisti è sotto soglia dignità”

L'appello del sindacato della stampa ai candidati: "Bisogna fermare lo sfruttamento dei precari"

REGGIO EMILIA – Sul territorio emiliano-romagnolo “ci sono giornalisti pagati ben al di sotto non solo delle soglie minime previste dal contratto di lavoro, ma inferiori a qualsiasi soglia di dignita’”. La denuncia e’ del sindacato giornalisti, che rivolge un appello sull’argomento ai partiti e ai singoli candidati alle elezioni politiche.

L’Aser, associazione stampa Emilia-Romagna, intende difendere il “diritto sociale all’informazione libera e indipendente dei cittadini sancito dalla Costituzione”.

Quello segnalato “e’ un problema che riguarda tutti, per questo invitiamo la politica ad aderire pubblicamente all’appello promosso dalla commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi. Alla base di un voto consapevole ci deve essere la conoscenza dei problemi e delle proposte, in un’ottica plurale e democratica. Un’informazione libera e indipendente e’ chiamata a questo compito. Per questo la politica deve attivarsi per fermare lo sfruttamento dei giornalisti precari, anche in Emilia-Romagna, da Piacenza a Rimini”.