Quantcast

Dava lezioni di guida, ma la sua patente era falsa: denunciato

Nei guai un cittadino indiano di 36 anni, da alcuni anni residente a Poviglio

POVIGLIO (Reggio Emilia) – Svolgeva l’attività di istruttore di guida, per aiutare i propri connazionali a conseguire la patente, ma, a sua volta, era completamente sprovvisto di qualsiasi titolo di abilitazione alla guida. Infatti le sue due patenti, quella nazionale e quella internazionale, apparentemente rilasciate dalle autorità indiane, sono risultate completamente falsificate.

A porre fine all’attività di S.S. cittadino indiano di 36 anni, da alcuni anni residente a Poviglio, è stata la Polizia Municipale della Bassa Reggiana che nel corso di un controllo effettuato sulla Sp 1 ha proceduto al controllo di un veicolo condotto da un giovane sempre di nazionalità indiana. Il giovane ha presentato agli agenti il proprio foglio rosa, dichiarando di essere intento ad esercitarsi alla guida con affianco un connazionale provvisto di patente di guida.

Quest’ultimo, presentava in visione la patente nazionale ed un permesso di guida internazionale che, secondo gli agenti, presentavano alcune incongruenze. La successiva verifica effettuata presso l’Ufficio Falsi Documentali della Polizia Municipale ha consentito di accertare definitivamente che si trattava di documenti falsificati, anche se con molta perizia.

L’intestatario dei documenti è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia e dovrà rispondere, oltre che dell’uso di documenti falsi, anche della loro formazione, in quanto sugli stessi erano riportati i propri dati anagrafici e la propria fotografia. Inoltre, avendo affidato la propria vettura ad un soggetto privo dei requisiti per condurla, dovrà rispondere anche dell’incauto affidamento del veicolo e dovrà pagare una sanzione di 389 euro.