Il consiglio comunale riparte: commissioni in stallo

Il consigliere Rubertelli: "Ancora da indire quella su sport chiesta a novembre"

REGGIO EMILIA – Dovrebbe tornare a riunirsi lunedi’ prossimo – 12 febbraio- il Consiglio comunale di Reggio Emilia, fermo dal 22 gennaio. La chiusura “causa elezioni” era stata denunciata dalla consigliera dell’Alleanza civica Cinzia Rubertelli, che oggi torna all’attacco sui tempi dell’azione amministrativa.

“Era il 16 novembre quando la richiesta di convocazione di un’apposita commissione sulla Fondazione dello Sport – a cui invitare le principali associazioni sportive della citta’ – e’ stata avanzata e protocollata in Comune. La richiesta e’ stata presentata dalla sottoscritta e da Cesare Bellentani di Alleanza Civica, insieme a colleghi consiglieri del Pd, di Mdp, del Movimento 5 Stelle, del Gruppo Misto”, informa Rubertelli.

Quindi, specifica, “da una significativa rappresentanza di sala de Tricolore”. Qualche giorno dopo, continua la civica, “la presidente di commissione Federica Franceschini invitava i consiglieri firmatari a pazientare al fine di trovare una data che fosse praticabile in base agli impegni di tutti i soggetti coinvolti. Da allora della commissione non si e’ saputo piu’ nulla, in totale sfregio delle prerogative dei consiglieri comunali”.

Rubertelli nota che da regolamento la seduta avrebbe dovuto essere indetta entro il 5 dicembre dell’anno scorso e, per questo, fa sapere: “Ho sollecitato verbalmente la consigliera Franceschini, tenuta a convocare la commissione, la quale mi ha riferito l’indisponibilita’ del sindaco che non avrebbe permesso la calendarizzazione”. Dunque, “chiediamo ora al primo cittadino: per quale motivo? Tutto cio’ la dice lunga sul rispetto istituzionale, sul rispetto delle regole e soprattutto sull’interesse di Luca Vecchi a portare in discussione temi importanti e prioritari come quelli legati al mondo sportivo”.