Blitz in un campo nomadi, sequestrato mezzo chilo di hascisc

Eseguito un decreto di perquisizione a carico di Adamo Truzzi, reggiano di origine sinti di 46 anni, pluripregiudicato per furto, ricettazione, rapina

REGGIO EMILIA – Blitz della polizia in un campo nomadi sabato scorso, sequestrati mezzo chilo di hascisc e un’auto probabilmente riciclata. E’ successo sabato mattina nel campo nomadi di via Antonio Da Genova dove dieci equipaggi della polizia (squadra mobile, reparto prevenzione crimine, polizia stradale e unità cinofila) hanno eseguito un decreto di perquisizione a carico di Adamo Truzzi, reggiano di origine sinti di 46 anni, pluripregiudicato per furto, ricettazione, rapina, stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e arrestato il 19 febbraio scorso dalla polizia al termine di un inseguimento che ha visto coinvolta una pattuglia della squadra volante.

Nel corso della perquisizione sono stati trovati disseminati in aree comuni del campo, in particolare vicino ai cassonetti e nell’adiacente boscaglia, circa mezzo chilo di hascisc e un bilancino che sono stati sequestrati, perché non era possibile attribuire a un soggetto specifico la titolarità della droga. La polizia stradale ha sequestrato una Fiat Punto il cui telaio appariva punzonato e, quindi, probabile oggetto di riciclaggio.

L’autovettura sarà pertanto sottoposta ad ulteriori accertamenti. Al termine dell’operazione sono state identificate tutte le persone residenti o domiciliate nel campo e ad ognuna di esse è stata associata l’abitazione. L’operazione segue ad altre del medesimo tipo effettuate negli insediamenti di via Ancini e di Via Gattalupa, finalizzate anche ad effettuare un censimento delle persone domiciliate nei
campi ed un monitoraggio dei mezzi presenti.