Arrestato finto minorenne evaso dai domiciliari

Un ventenne nordafricano, in fuga da tre anni da Spoleto, ha raccontato a dei connazionali di esssere un sedicenne sbarcato in Italia da poco e senza genitori. Ora è in carcere dove dovrà scontare la pena

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Spacciandosi per minorenne bisognoso di assistenza si e’ presentato al Comando della Polizia municipale in cerca di aiuto. Per lui si sono invece aperte le porte del carcere, perche’ in fuga da quasi tre anni dopo essere evaso dagli arresti domiciliari a Spoleto. E’ successo a Reggio Emilia dove martedi’, esibendo una fotocopia di documenti marocchini poi risultati falsi, un 20enne nordafricano ha raccontato ad alcuni connazionali di essere un sedicenne sbarcato in Italia da poco e senza genitori.

Uno di loro di 46 anni, regolarmente residente a Reggio da oltre 20, lo ha quindi accompagnato al Comando di via Brigata Reggio offrendosi di fare da interprete. Qui, nel corso dei controlli previsti previsti dalla legge per i minori non accompagnati, gli agenti hanno tuttavia appurato che il giovane, classe 1998, non solo non era minorenne, ma era anche noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti penali e dal maggio 2015 era evaso dagli arresti domiciliari a Spoleto.

Gli agenti lo hanno quindi accompagnato in carcere, dove finira’ di scontare la precedente condanna in attesa di un nuovo processo per evasione.

Più informazioni su