Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Alta tensione Siria-Turchia, i pro-Assad ad Afrin

L'artiglieria turca bombarda le aree dove è in transito il convoglio di "forze popolari" filo-siriane

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Membri delle milizie fedeli al regime siriano sono entrate oggi nell’enclave curda di Afrin per opporsi all’avanzata turca, nonostante le minacce di Ankara di reagire ad un tale intervento. Lo riferisce il corrispondente dell’agenzia governativa siriana Sana sul posto.

Anche la tv del movimento libanese Hezbollah, filo-iraniano e presente con i suoi miliziani nella Siria settentrionale, afferma che “le forze popolari”, di cui fanno parte miliziani siriani e stranieri addestrati dall’Iran, sono entrate a bordo di convogli nel distretto di Afrin attraverso il posto di blocco di Ziyara, che collega la località sciita di Nubbol con la strada per Afrin città.

L’artiglieria turca bombarda aree dove è in transito il convoglio di “forze popolari” filo-siriane dirette verso Afrin, secondo quanto riferisce la tv di Stato siriana. La fonte afferma che i bombardamenti si concentrano vicino al valico di Ziyara, a sud-est di Afrin, dove stanno passando i mezzi delle milizie filo-siriane. Le notizie non sono verificabili in maniera indipendente sul terreno.

Più informazioni su