Via Sani, ruba una bicicletta: pestato a sangue

La vittima è un marocchino pluripregiudicato e clandestino che è stato denunciato

REGGIO EMILIA – Un marocchino, noto alle forze dell’ordine, è stato picchiato violentemente dopo che aveva rubato una bicicletta di fronte alla Coop di via Sani. A richiedere l’intervento degli agenti è stato un ghanese di 23 anni che ha detto ai poliziotti che, uscendo dal supermercato, non aveva ritrovato la sua bicicletta.

Gli agenti hanno richiesto di poter visionare i filmati registrati tramite il sistema di
videosorveglianza del supermercato ed è emerso, appunto, che il responsabile del furto era il cittadino marocchino, noto alle forze dell’ordine, clandestino, senza documenti e pluripregiudicato.

I poliziotti hanno visto che aveva rubato la bici senza alcuna effrazione perché non era protetta da alcun lucchetto. Durante questa operazione era stato visto da terze persone che lo avevano violentemente percosso e lasciato dolorante sul posto.

La volante ha chiamato dunque il soccorso medico del 118 e il marocchino è stato portato al pronto soccorso del Santa Maria Nuova dove, dopo essere stato curato, è stato denunciato per furto aggravato e inottemperanza ad una precedente espulsione.