Seduce minorenne su WhatsApp e poi la ricatta: 20enne denunciato

Il giovane guastallese minacciava di diffondere un video in cui la giovane si era abbandonata ad atti di autoerotismo durante una videochiamata con lui

Più informazioni su

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Un 20enne di Guastalla è stato denunciato per atti sessuali con minorenne e pedopornografia minorile nei confronti di una ragazzina di meno di 14 anni. La ragazzina aveva allacciato un rapporto di amicizia virtuale con il 20enne con il quale intratteneva videochiamate tramite l’applicativo WhatsApp.

In una di queste la minorenne si sarebbe lasciata andare a gesti di autoerotismo che, a sua insaputa, sono stati registrati dal 20enne che ha poi utilizzato il video per ricattarla.

“O mi incontri o diffondo il video in rete”. Questa la minaccia che, fortunatamente, non si è concretizzata grazie all’intervento dei carabinieri di Guastalla che, raccolta la denuncia da parte dei genitori della ragazza a cui la minorenne aveva raccontato tutto, hanno avviato le indagini denunciando il 20enne.

Il video, secondo quanto accertato dai militari, sarebbe stato inviato a due contatti del 20enne che la ragazzina conosceva, il tutto con il probabile intento di lasciarle intendere che non stava scherzando. Invii che, come verificato, non hanno tuttavia avuto ulteriori seguiti.

 

Più informazioni su