Rosta Nuova, spaccio in famiglia: marito e moglie arrestati

Concorso in detenzione ai fini di spaccio l’accusa mossa ai due coniugi albanesi dai carabinieri che hanno sequestrato loro circa mezzo etto di cocaina e 2.000 euro provento dello spaccio

REGGIO EMILIA – Un 27enne e la moglie 25enne albanesi sono stati arrestati dai carabinieri, ieri pomeriggio, nel loro appartamento alla Rosta Nuova a Reggio dove vendevano droga anche a giovani assuntori dell’Appennino reggiano. Ai due i carabinieri di Castelnovo Monti hanno sequestrato circa mezzo etto di cocaina, in parte suddiviso in dosi pronte allo spaccio, circa 2.000 euro ritenuti provento dell’illecita attività (i due sono entrambi disoccupati e quindi senza reddito) e due smartphone con cui contattavano i clienti.

Ieri pomeriggio i militari del nucleo operativo di Castelnovo Monti sono andati a far “visita” alla coppia nella loro abitazione. Quando sono entrati hanno visto la moglie che stava cercando di disfarsi, gettandole nel water, di una dozzina di dosi da un grammo di cocaina già confezionate che sono state recuperate dai carabinieri. Durante la perquisizione, all’interno dell’armadio della camera da letto, i militari hanno trovato un involucro con dentro 30 grammi di cocaina e la somma di 2.000 euro in banconote di piccolo taglio.

Nella tasca della giacca della donna appesa all’ingresso è saltata fuori una dose di cocaina già confezionata. Lo stupefacente, la somma di danaro e i due cellulari in uso alla coppia sono stati sequestrati e i due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.