Quantcast

Novellara, schiavo delle slot svuota il conto del padre: denunciato

Furto continuato e indebito utilizzo di bancomat l’accusa mossa a un 22enne dai carabinieri: ha prelevato e sperperato 2.500 euro dal conto di famiglia

NOVELLARA (Reggio Emilia) – “Stregato” dalle slot svuota il conto di famiglia, 22ennne denunciato dai carabinieri di Novellara per furto continuato e indebito utilizzo di bancomat. Usando la tessera del padre ha prelevato 2.500 euro dal conto di famiglia.

Quando il padre del ragazzo, un operaio 60enne di Novellara, si è accorto del consistente ammanco di danaro sul proprio conto si è rivolto ai carabinieri di Novellara denunciando gli ignoti che, a suo dire, gli avevano clonato il bancomat che custodiva nel suo portafoglio.

I militari hanno scoperto che, dietro l’utilizzo del suo bancomat, non c’era un hacker che era riuscito a clonarglielo, ma bensì suo figlio che, prelevandolo alla bisogna dal portafoglio del padre, dove lo riponeva dopo averlo usato, lo usava per prelievi di contante che usava per giocare alle slot. Prelievi, quelli del figlio, che in meno di un mese hanno alleggerito il conto del padre di 2.500 euro.

Il giovane, messo di fronte alle prove raccolte dai carabinieri, ha confessato ammettendo le proprie responsabilità tra il profondo dispiacere del padre nell’aver scoperto il figlio responsabile degli addebiti.