Evade dai domiciliari, Montruccoli arrestato dai carabinieri

Sorpreso ieri sera a Casina dai carabinieri della stazione locale: il 42enne era ai domiciliari per droga. L’uomo era scampato all'agguato delle Forche di Quattro Castella, dove persa la vita il fratello Marco

CASINA (Reggio Emilia) – Evade dai domiciliari, arrestato dai carabinieri il 42enne Matteo Montruccoli che è stato sorpreso ieri sera a Casina dai carabinieri della stazione locale. L’uomo doveva essere ai domiciliari per stupefacenti. Il 42enne era scampato all’agguato delle Forche di Quattro Castella, dove perse la vita il fratello.

I militari stavano percorrendo la strada provinciale 11, nel tratto denominato via Paullo Banzola, a Casina, quando hanno notato un uomo correre nella corsia opposta. I carabinieri si sono fermati subito dato che avevano riconosciuto il 42enne Matteo Montruccoli ai domiciliari per droga. L’uomo, quando li ha visti, si è avvicinato alla pattuglia e ha detto di essere uscito da casa per andare a comprare le sigarette. E’ stato arrestato per evasione.

Domani mattina comparirà davanti al Tribunale di Reggio per rispondere delle accuse a lui contestate. Finito nei guai con l’ex fidanzata, per detenzione di cocaina e marijuana (quasi tre chili di droga trovati nell’abitazione dell’uomo e in un box per cavalli) durante le indagini per l’omicidio del fratello che avvenne il 2 febbraio 2015 nell’appartamento di Forche di Puianello al culmine di una lite fra i due fratelli e 2 albanesi, il 42enne era stato condannato in secondo grado dalla Corte d’Appello che gli aveva “scontato” un mese di reclusione ai 6 anni di carcere decisi in primo grado.

Il beneficio dei domiciliari con la possibilità di assentarsi – previa comunicazione ai carabinieri – per poter svolgere attività lavorativa, non gli sono bastati a evitargli guai.