Scandiano, donna trovata morta nel greto del Tresinaro

Sul collo della 63enne, che si era allontanata da casa il 21 dicembre scorso, ci sono i segni di un'arma da taglio. Vicino al cadavere è stato trovato un coltello

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Donna trovata morta, nel primo pomeriggio di oggi, nel greto del torrente Tresinaro in via Ubersetto a Scandiano. Sul collo della 63enne, ci sono i segni di un’arma da taglio. La donna è di Scandiano e il 21 dicembre scorso era stato segnalato alle forze dell’ordine un suo allontanamento volontario.

Sul posto sono arrivati gli operatori del 118, i carabinieri di Reggio e Scandiano e la scientifica dell’Arma che hanno perlustrato l’area in cerca di indizi e tracce materiali. In via Ubersetto è arrivato anche il sostituto procuratore Giacomo Forte e il sindaco di Scandiano Alessio Mammi. A casa della donna è stato trovato un biglietto d’addio.

Sul luogo del ritrovamento del cadavere è stato trovato anche un coltello compatibile con la ferita da taglio che la donna ha sul collo. Si pensa che la morte possa risalire al giorno stesso della scomparsa. L’ipotesi più probabile, al momento, è che la donna abbia deciso di togliersi la vita.