Corso di geopolitica, il generale Fabio Mini a Reggio

Alle 17.30, nell’Aula Magna dell’Università in viale Allegri

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Si chiude lunedi con Fabio Mini (foto) e Alberto Bradanini l’edizione 2017 del Corso di Geopolitica promosso da Libera Università Crostolo e Libera Università Popolare in collaborazione con Limes e Boorea. L’ultimo appuntamento del ciclo 2017 si tiene, con inizio alle 17.30, nell’Aula Magna dell’Università di Modena e Reggio Emilia in via Allegri a Reggio e ha per titolo “Scenari geopolitici mondiali”.

I fattori di instabilità politica e finanziaria mondiale, le migrazioni epocali e le guerre sostenute dai fanatismi religiosi sembrano aumentare di complessità e aggrovigliarsi nell’era multipolare del mondo contemporaneo, in modo da apparire spesso indecifrabili al senso comune nel loro concitato accadere. In tale scenario, particolarmente complicato anche per un Paese come l’Italia, l’Europa stessa è attraversata da nuove tensioni e fragilità.

Per partecipare, è necessario registrarsi all’ingresso, prima della tavola rotonda, versando una quota di iscrizione di 5 euro a Luc o Lup. L’accesso sarà consentito a un numero massimo di 40 persone oltre alle 200 già iscritte al Corso di Gepolitica.
Alberto Bradanini è stato Ambasciatore di Italia in Iran e Ambasciatore di Italia in Cina. Fabio Mini, Generale di Corpo d’Armata, è stato Capo di stato maggiore del comando Nato sud Europa e Comandante della Missione internazionale in Kosovo.

Più informazioni su