Comune, maratona bilancio: il M5S stronca la manovra

I pentastellati: "Il bilancio della citta' continua a crescere, ma non cresce la qualita' della vita". Revisione del sistema tariffario negli asili

REGGIO EMILIA – “Il bilancio della citta’ continua a crescere, ma non cresce la qualita’ della vita”. È il giudizio del Movimento 5 stelle di Reggio Emilia, mentre in sala del Tricolore continua l’infuocata maratona – che dovrebbe chiudersi oggi – per approvare il bilancio di previsione 2018 dell’amministrazione prima di natale. All’atto sono stati presentati 11 emendamenti e diversi ordini del giorno.

In particolare i 5 stelle lamentano l’assenza di risorse destinate alla qualita’ dell’aria “dove si prevede uno stanziamento di zero euro” e per il centro storico, in cui gli esercizi commerciali sono passati nel 2017 da 983 a 962. Dito puntato anche sul progetto del Parco dell’Innovazione, che di recente ha ricevuto finanziamenti statali per 18 milioni. Questo “investimento chiave”, sottolineano i pentastellati “ha come obiettivi cinque imprese insediate nel 2018, 10 nel 2019 e 15 nel 2020”.

Passando alle voci di spesa interne all’amministrazione, viene tra l’altro segnalato che crescono gli incarichi esterni (dai 716.000 del 2017 ai 781.000 del 2018). Insomma “il rito dell’approvazione del bilancio consente di mettere in evidenza il modo di gestire la citta’, fatto di interessi che evidentemente non sono quelli dei cittadini. Progetti fatti per perseguire interessi e legami di partito: in ogni parte del Dup si percepisce il rapporto stretto e intrecciato che lega questo Pd sempre ai soliti noti, vale per l’arena e per la gestione dei parcheggi”.

Per i 5 stelle, dunque, “si evidenzia una situazione in continuo deterioramento al quale questa giunta e questo sindaco non sono in grado di porre rimedio”. L’assessore al Bilancio Daniele Marchi rivendica invece la bonta’ della manovra, dove, sottolinea, “non si tagliano i servizi, cala il debito, non si introducono nuove tasse e quelle esistenti non aumentano”. Dopo l’approvazione del bilancio di previsione verra’ discusso in Consiglio il bilancio di previsione 2018 dell’Istituzione scuole e nidi dell’infanzia. Qui, tra le principali novita’, un milione di euro dai fondi nazionali attivati mediante la legge sulla “buona scuola”, risorse che consentiranno una revisione del sistema tariffario e il rafforzamento della rete educativa.

Inoltre, sono previste in citta’ l’apertura di un nuovo plesso di scuola dell’infanzia nel quartiere Santa Croce e l’avvio di un nido-scuola bilingue.