Armi, droga e soldi falsi: blitz nel campo nomadi video

Due arresti e due denunce: sequestrati un chilo e 200 grammi tra hascisc e cocaina, circa 2.000 euro in banconote da 50 euro false ed un fucile senza matricola

REGGIO EMILIA – Oltre 1 chilo e 200 grammi tra hascisc e cocaina, circa 2.000 euro in banconote da 50 euro false ed un fucile senza matricola, sono stati sequestrati dai carabinieri nel campo nomadi di via Antonio da Genova, a Reggio, dai carabinieri di Gattatico e dai militari del comando provinciale di Reggio, supportati da alcune unità cinofile del nucleo carabinieri di Bologna.

I militari hanno anche eseguito una serie di perquisizioni domiciliari disposte dal sostituto procuratore Giulia Stignani che sta coordinando l’indagine. Un blitz messo a segno ieri matina da una trentina di carabinieri, che si è concluso con sequestri e con due persone arrestate e due denunciate. Con l’accusa di detenzione illegale di armi sono finiti in manette Ronni Rossin un 27enne originario di Bondeno (FE) e con quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e Alessandro Loddo, un 43enne nuorese, entrambi residenti in via Antonio da Genova.

Al 27enne i militari hanno sequestrato un fucile moschetto senza matricola e al 43enne 1,230 Kg di hascisc, 6 grammi di cocaina e un bilancino di precisione. Nei guai sono finite anche altre due persone residenti nello stesso campo: un 19enne reggiano denunciato per il possesso di 37 banconote da 50 euro falsificate (complessivi 1.850euro falsi) e un 48enne originario di Rovigo per la detenzione ai fini di spaccio di 26gramnmi di hascisc sequestrati unitamente a 5.000 euro in contanti ritenuti provento dell’illecita attività.