Quantcast

Il verde a Reggio, presentazione del libro di Pellini

Il volume sarà presentato sabato alle 10,45 al bar ristorante Polveriera di via Terrachini

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Gli alberi narrano. Storia e botanica del verde di Reggio Emilia” è il progetto editoriale ed educativo, promosso dal Comitato Territoriale Iren di Reggio Emilia, e supportato da Comune di Reggio Emilia e Biblioteca Panizzi, che comprende, in veste editoriale uniforme, la totalità (o quasi) degli interventi pubblici degli articoli giornalistici di Ugo Pellini, conosciuto botanico e professore reggiano. La pubblicazione, frutto delle sue ricerche sulla documentazione esistente nell’Archivio generale e storico del Comune di Reggio Emilia, è corredata da numerose immagini storiche della Biblioteca Panizzi.

Il volume, che rappresenta l’opera omnia di Ugo Pellini, verrà presentato al pubblico ed alla stampa sabato 2 dicembre 2017 alle 10,45 al Bar Ristorante Polveriera, via Pier Giacinto Terrachini 18/I – Reggio Emilia, alla presenza di Ettore Rocchi Vicepresidente Iren, Mirko Tutino Assessore all’Ambiente del Comune di Reggio Emilia, Giordano Gasparini Direttore Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia. Presiede Rosanna Bacci, Presidente Comitato Territoriale Iren Reggio Emilia.

Nella prima parte del libro sono analizzati i rapporti tradizionali tra le piante e l’uomo (il prato stabile, le siepi, gli alberi delle case rurali, gli orti, la piantata padana, la coltivazione del Gelso e della Canapa, la presenza dell’Olivo a Reggio).

Ampio spazio è poi dedicato alla cura del verde pubblico nel Novecento; sono descritti i lavori e le incombenze dei capi giardinieri che si sono succeduti negli anni, le dislocazioni diverse delle serre comunali, gli abbattimenti abusivi degli alberi del 1944-45, la ricostruzione dei viali e delle piazze del dopoguerra e la condizione del verde dei giorni nostri.

“Non è un libro per specialisti in senso stretto,- scrive il Sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi nella prefazione – ma un percorso ricco di fascino e cultura che attraverso la botanica ci ricongiunge con pagine importanti e talora sconosciute ai più della nostra storia passata; un testo che spiega come si è evoluto negli anni il paesaggio in città e in campagna, in che modo Reggio Emilia e i reggiani intendevano e intendono l’ambiente attorno a loro”.

Nel volume non manca un capitolo sulle celebrazioni degli alberi partire dal culto degli alberi per arrivare all’ Albero della Libertà, alla festa degli alberi e alla manifestazione Alberinfesta. La parte più corposa della pubblicazione è poi quella nella quale vengono illustrati e descritti gli alberi con foto d’epoca ed ai giorni nostri, a partire da quelli presenti nei primi anni del Novecento, nei viali, nei parchi pubblici e nei giardini privati delle più importanti ville storiche del centro storico, della periferia e del forese.

La prefazione dell’opera, come detto, è del sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi e dell’assessore all’ambiente Mirko Tutino; contiene un saggio introduttivo su “L’evoluzione nei secoli del verde urbano” dell’architetto Walter Baricchi; il progetto grafico è di Pietro Mussini, il servizio fotografico di Alfio Ansaloni, la cura editoriale di Isarco Romani. Edita da Easycolor di Guastalla si compone di 416 pagine e contiene oltre 300 immagini.

All’impegno editoriale si affiancherà quello educativo rivolto al mondo scolastico per diffondere la cultura del verde e la sensibilità al rispetto del patrimonio naturale.

Più informazioni su