Succhia corrente dal contatore del condominio: denunciato

Furto aggravato di energia elettrica l’uomo accusa mossa a un 46enne dai carabinieri di Bibbiano

BIBBIANO (Reggio Emilia) – Il fatto che la competente società di energia elettrica avesse dapprima sospeso e poi cessato definitivamente la fornitura di energia elettrica nel suo appartamento, non gli ha impedito di continuare a usufruire del servizio. Grazie ad un allaccio elettrico volante con il contattore del condominiom è riuscito a ripristinare l’energia elettrica a casa ovviamente a carico dei condomini.

Per questo motivo un 46enne campano domiciliato a Bibbiano è stato denunciato con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica. Ad accorgersene è stato il proprietario di casa che, sapendo che la competente società fornitrice del servizio di energia elettrica aveva sospeso e poi cessato definitivamente il servizio, non capiva come mai l’appartamento continuasse a ricevere l’energia elettrica come da lui stesso constatato nel vedere le luci accese di quella casa.

Per questo motivo, con l’aiuto di un elettricista, il proprietario ha effettuato le dovute verifiche accertando che il 46enne si era arbitrariamente attaccato al contattore condominiale con un cavo elettrico volante grazie al quale era riuscito a fornire di energia elettrica la sua abitazione.