Squinzi a Piazza: paga l’affitto o ti tolgo lo stadio

Ultimatum del patron del Sassuolo al presidente granata: "Quell'americano proprietario della società ha fatto grandi promesse, ma fino a questo momento non ha tirato fuori un dollaro"

REGGIO EMILIA – “La Reggiana non ci paga l’affitto da giugno. Una cosa assurda. Quell’americano proprietario della società ha fatto grandi promesse ma fino a questo momento non ha tirato fuori un dollaro”. E’ la bordata sparata ieri, sulla Gazzetta dello Sport, dal proprietario del Sassuolo, Giorgio Squinzi, che, in un’intervista in cui si parla dell’uscita dell’Italia dai mondiali, improvvisamente tira fuori l’argomento dello stadio dando un ultimatum a Mike Piazza.

Aggiunge l’ex presidente di Confindustria: “Se entro fine dicembre non saranno saldati gli arretrati verrà tolto l’uso dello stadio”. Una minaccia che segue alle affermazioni dei mesi scorsi in cui l’ad del Sassuolo, Giovanni Carnevali, aveva detto: “Mi dispiace che la Reggiana stia vivendo un momento di difficoltà, ma i contratti vanno rispettati”.

E aveva aggiungo: “Non è vero che la Reggiana ci deve arretrati per 200mila euro. In realtà non paga l’affitto dal 1° luglio 2016 e il debito ammonta a 520 mila euro iva compresa”. La parola spetta ora a Mike Piazza che dovrà decidere cosa fare dato che dicembre non è molto lontano.