Quantcast

Paura sul volo Alitalia dove viaggiava la Nazionale del Parmigiano Reggiano

Diretto a Londra per il World Cheese Award 2017, l’aereo ha avuto un improvviso black out elettrico

REGGIO EMILIA – Lunghi minuti di paura sul volo Alitalia AZ218 che doveva decollare alle 7.35 da Milano Linate alla volta dello scalo inglese di London City. A bordo, tra gli oltre 200 passeggeri, molti uomini d’affari, ma anche la delegazione della Nazionale del Parmigiano che, venerdì, seguirà i lavori del World Cheese Awards 2017/2018 proprio nella capitale del Regno Unito. Tra loro Gabriele Arlotti, ideatore del gruppo, la fotografa carpinetana Loretta Amorini, la produttrice dell’azienda Granadoro di Cavriago, Luciana Pedroni, e l’ex casaro Romano Camorani di Casina.

“Dopo una lunga attesa a bordo a causa del maltempo sull’aeroporto londinese, il nostro aereo aveva svolto le regolari operazioni di avvicinamento alla pista – testimonia Gabriele Arlotti, ideatore della pluripremiata Nazionale -, appena iniziate il decollo con i motori al massimo in cabina si sono accese le luci di emergenza e, il comandate, ha immediatamente azionato i motori per una brusca frenata proprio nel momento più delicato del volo. A grande potenza lungo la pista, infatti, eravamo prossimi al punto di non ritorno per l’arresto dell’aereomobile”. Sono stati attimi di tensione e compostezza tra i passeggeri. “Tra i sedili c’era un surreale silenzio”.

“Mentre rientravamo allo scalo – continua Arlotti – il comandate ci ha informato che era avvenuto un grave black out elettrico al veivolo”. Immediatamente sono saliti a bordo i tecnici dello scalo milanese che hanno constatato l’impossibilità di decollare a causa del guasto. I passeggeri sono stati dirottati su alcuni voli successivi e su un veicolo d’eccezione messo a disposizione entro un’ora dalla compagnia di bandiera. Una brutta avventura, ma a lieto fine.