Offendono e minacciano i carabinieri, ma trovano maresciallo judoka

E' successo in via Matteotti a Gattatico: due fratelli sono finiti in manette

GATTATICO (Reggio Emilia) – Un 48enne e il fratello 44enne, entrambi di Gattatico, sono stati arrestati ieri, poco dopo le 23, in via Matteotti a Gattatico, per resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale dai carabinieri. E’ successo che, al passaggio di una pattuglia, uno dei due ha urlato offendendo gratuitamente i carabinieri. Quando i militari si sono fermati per identificare l’esagitato e suo fratello, che ha cercato di portarlo alla calma, il maresciallo è stato preso al collo proprio da chi, inizialmente, faceva da paciere non volendo fornirgli i documenti. Nonostante la violenta presa l’uomo è stato subito bloccato con una mossa di judo dal maresciallo esperto judoka.

L’altro fratello (ovvero colui che aveva inizialmente urlato offendendo i carabinieri) è intervenuto contro il maresciallo ed è stato a sua volta immobilizzato grazie anche all’intervento in supporto del collega del maresciallo. In seguito alla colluttazione i due militari hanno riportato lievi contusioni con prognosi di 7 giorni ciascuno, mentre i due fratelli sono stati arrestati. Questa mattina sono comparsi davanti al tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse loro contestate.